Prima sconfitta per la Mia

Si torna da Castronno con qualche rammarico.

Arriva la prima sconfitta stagionale per la Mia, al termine di una partita disputata non benissimo, con percentuali molto basse, solo 53 punti segnati, subendone 55 e confermando tutto sommato una difesa arcigna, soprattutto nella seconda parte di gara. Una sconfitta che però brucia, decisa a un secondo dalla fine su canestro subito da rimessa; ma è come si è arrivati a quella rimessa che da parecchio fastidio, dopo una decisione arbitrale molto discutibile a dimostrazione, l’ennesima, che il livello dei fischietti non è all’altezza di questo campionato. Non è assolutamente un alibi, ma nei 40 minuti i fischi contano, e possono in un modo o nell’altro, volontariamente o involontariamente, condizionare. 

Primo tempo di una partita che stenta a decollare, giocata punto a punto con leggere fiammate da una parte e dall’altra, condito da disattenzioni difensive è scarsa vena in attacco (34% da 2, 25% da 3, e 46% ai liberi) sono segnali che sarà una partita difficile. 

Dopo l’intervallo Castronno allunga, più 11 e massimo vantaggio, sembra finita, ma con carattere e accendendo la difesa, fino a quel punto troppo soft, ricuciamo chiudendo il terzo periodo avanti di 1. 

Ultimi 10 min, il canestro è sempre piccolo per entrambi, 10-7 il parziale del quarto, e tra tanti errori e difese fisiche si arriva agli ultimi 5 secondi in parità. Rubiamo palla, contropiede, Aledjou va in penetrazione e subisce una stoppata. Arbitro a metà campo convalida deciso il canestro, poi dopo un conciliabolo tra i due fischietti si decide di annullare per stoppata regolare, quindi da un possibile piu due si passa, da regolamento, a palla contesa e la freccia al tavolo premia Castronno, rimessa per loro dunque. 

1,6 secondi alla fine, la rimessa avviene nella metà campo di attacco avversaria; si lancia la palla verso il canestro, smarcamento e con un leggero tap-in arrivano i due punti per Castronno con la sirena finale che suona…

Finisce così una gara dai tanti, troppi errori nostri; si può recriminare sulla conduzione di gara da parte del duo arbitrale, ma forse con un pizzico di fortuna in piu per scelte giuste ma non concretizzate e piu lucidità in momenti chiave sicuramente ora festeggeremmo i due punti.

Ma siamo solo all’inizio e la strada è lunga, una sconfitta si che brucia, ma che non ci toglie certezze e fiducia, ma altresì ci da spunti su qui lavorare per crescere ancora di più. 

GOGROANE.

Pall. Castronno – Mia Groane: 55 – 53 Parziali (15-11, 30-28, 45-46)

Castronno: Fongaro ne, Magistrali 2, Vanoni 7, Crespi 2, Balzaretti 2, De Vita ne, Matteucci 13, Bianchi 7, Bologna 2, Aloisi 7, Lenotti 13, Tonani.

Mia: Bianchi 4, Ukaegbu 4, Castelli 4, Pagani 6, Marinoni ne, Casadio ne, Aledjou 5, Sampietro 5, Galli 16, Lanzi 5, Galasso 3, Mazzola 1. 

Potrebbero interessarti anche...