C Silver: si ricomincia…ed è buona la prima.

PRIMA DI CAMPIONATO CHE SORRIDE ALLA MIA.

Ha avuto inizio venerdì sera la stagione 2019-20 di C Silver Lombardia, che ha visto ai blocchi di partenza anche i nostri ragazzi impegnati sul campo della neopromossa Cava Manara.

Prima di campionato e prima trasferta che ha portato bene; di ritorno dal pavese con i primi due punti, e con la consapevolezza che il lavoro svolto sino ad ora con impegno e sacrificio incomincia a dare i suoi frutti.

Poteva sembrare un facile esordio quello sul campo di una neo promossa, ed il rischio forse era quello di approcciarsi all’incontro non con la giusta mentalità. Cosi non è stato, innanzi tutto perché i nostri avversari erano per lo piu sconosciuti, un gruppo solido che ha conquistato la promozione la passata stagione ed ha innestato pochi ma essenziali giocatori. Ma fondamentalmente dovevamo mettere in pratica quello che è stato il lavoro di settembre e dimostrare sul campo quello che deve essere il nostro marchio di fabbrica… intensità, aggressività e gioco di squadra.

Un primo quarto che per lo più è stato di studio, dove si è dovuto attendere qualche minuto prima di veder muovere la retina. Primo parziale che chiudiamo in svantaggio, con una difesa che ancora deve attivarsi in pieno.

Tutta un’altra storia la seconda frazione, la difesa che ancora mancava e che deve essere la nostra forza si è attivata, piu aggressivi e attenti nelle rotazioni e piu fluidi in attacco, nonostante un avversario che ci mette una discreta, e al limite della legalità, pressione. Fluidità che ci regala un attacco micidiale, inanellando 5 triple che allargano la difesa e ci danno la possibilità di trovare e coinvolgere anche i nostri lunghi. Allunghiamo e chiudiamo il primo tempo sopra.

Si torna in campo, e i nostri ragazzi ricominciano da dove e come avevano terminato. Difesa individuale e di squadra, recuperiamo palloni e mandiamo in tilt i nostri avversari. In attacco la mano è calda, e con 5 triple raggiungiamo il massimo vantaggio di una trentina di punti. Da qui parte una sorta di gestione, che permette a Cava Manara di ricucire lo svantaggio e chiudere il quarto a nostro favore ma di sole 10 lunghezze.

L’ultima frazione si apre con lo stesso trend, un po piu soft rispetto ai quarti centrali, che mettono un po di apprensione, con Cava che rientra anche a meno 5. Calo mentale e vuoi anche fisico, è pur sempre la prima stagionale, ci hanno fatto tremare, anche se la sensazione è stata quella di poter controllare. Chiudiamo cosi la prima partita stagionale e torniamo a casa con i primi due punti.

Torniamo anche con la consapevolezza che ce da lavorare per migliorare, in difesa che ci ha dato gioie quando è stata aggressiva e di collaborazione e apprensione invece quando ci siamo alzati sulle gambe e concesso troppo. E un attacco che se eseguito bene e in ritmo può essere micidiale.

Comunque la strada è quella giusta, seguiamola senza deviazioni e ci potremo togliere grandi soddisfazioni. FORZA GROANE.

CAVA MANARA – MIA GROANE: 68 – 77 (16-12, 25-39, 43-62)

Cava Manara: DiGiulio, Marchesi 7, Carusi 3, Visigalli, DeLeon, Spada, Natta 20, Ferrari, Zandalasini 11, Casadei 11, Neri 7, Villa 9. All. Garavaglia.

Mia Groane: Pagani, Mazzola, Galli 6, Marinoni, Aledjou 14, Castelli 3, Galasso 6, Lanzi 12, Casadio 2, Ukaegbu 6, Sampietro 16, Bianchi 12. All. Bocciarelli.

Potrebbero interessarti anche...